PENSI DI NON AVERE MAI TEMPO PER LA TUA RICERCA INTERIORE? 2° PARTE






Come dice Max Formisano, non si può gestire il tempo, ma gestire noi stessi nello scorrere del suo flusso. Oggi dò altre indicazioni pratiche finalizzate a togliersi l’abitudine di dire “non ho tempo”
Quella di non aver mai tempo è una delle pseudo motivazioni più frequenti che vengo addotte da chi magari a livello mentale
vorrebbe ma non riesce a dedicarsi a se stesso. Ecco altri modi per risparmiare momenti preziosi da utilizzare per la nostra crescita personale.
La spesa che non ci ruba tempo
Una delle attività domestiche che assorbono più tempo è senz’altro la spesa “grossa”, ossia quella che occorre fare ogni tanto per avere un po’ di scorte nella dispensa. Possiamo scegliere un orario attorno alle 13:30 oppure alla sera, verso le 20:00, in cui i supermercati non sono per niente affollati, e in questo modo l”operazione spesa” avverrà nel modo più breve possibile. Non  sottrarremo tempo prezioso alle nostre mattine creative (vedi post precedente). Esistono dei servizi tramite cui si può ordinare la spesa e farsela portare a casa comodamente, soprattutto nelle grandi città può essere un’ottima alternativa (anche dal punto di vista della qualità, spesso sono le aziende agricole a offrire questo servizio).
Crea anche tu una Scatola delle Idee.
Se stiamo creando qualcosa di nuovo, ma non abbiamo il tempo di rimanere anche una mezza giornata in attesa di ispirazione e di collegare tra loro le idee che magari ci sono venute nei giorni, possiamo avvalerci di una Scatola delle Idee. Può essere una semplice scatola di cartone che possiamo decorare in modo allegro e … ispirante. E’ dotata di una feritoia e il suo coperchio si può aprire e chiudere. Nella nostra quotidianità al sopraggiungere di un’idea scriviamola su un pezzo di carta, che inseriremo nella scatola, oppure registriamola con il cellulare o con un registratore vocale, da trascrivere al mattino successivo su un pezzo di carta, da inserire nella scatola.
Quando dobbiamo riunire le idee avremo già fatto un ottimo lavoro di raccolta e di salvataggio delle idee, e non perderemo tempo a cercare quel l’idea che ci è venuta l’altro giorno, e che al momento non riusciamo a ricordare. Useremo il tempo per “cucinare” ed armonizzare le cose che già sono state da noi salvate sulla carta. C’è chi, pur dovendo fare un altro mestiere o essendo preso da mille altri impegni, con questo sistema ha scritto interi romanzi.
Limita (se ne soffri) la tua Smartphone addiction.
Lo smartphone, si sa, è uno dei mezzi di distrazione di massa più invasivi e i cui effetti vediamo quotidianamente, e non solo presso le giovani generazioni. Preciso che non sono contro le nuove tecnologie, che, al pari delle altre già esistenti, possono rappresentare un’ottimo mezzo per fare prima e meglio le cose che facevamo prima. Il problema è quando prendiamo il vizio di consultare ogni cinque minuti il display per l’ultimo aggiornamento sul colore dei pantaloni della cognata o sull’ultima notizia inutile che riguarda le finte vite dei personaggi dello spettacolo.
Consiglio: dite a tutti i vostri conoscenti che, in caso di emergenza o di cose realmente importanti, devono telefonarvi. Tutto il resto, se comunicato via SMS, whatsapp, mail, tweet o messaggio di altro genere, viene considerato non urgente e quindi si possono dare risposte non immediate.
Consiglio 2: quando siete nel flusso creativo, nella vostra giornata prendetevi tre, al massimo quattro momenti in cui consultate lo smartphone: ad esempio di primo mattino, verso ora di pranzo, a fine pomeriggio e dopo cena. Leggete, rispondete, aggiornate, mettete le vostre faccine (emoticons) ma non disperdete altra energia. Le persone intorno a voi presto si abitueranno e, siccome concentrete la vostra attenzione in quei momenti, sentiranno che nei vostri messaggi c’è una buona energia e non superficialità (il che non vuol dire che non si possa essere leggeri e divertirsi anche con i messaggi).
Sii felice quando devi fare la coda agli sportelli.
Le code, o le attese in genere (dal medico, in stazione, all’aeroporto) sono i momenti ideali in cui leggere (libro o e-book), aggiornarsi ecc. Occorre però utilizzare l’attenzione divisa: una parte di noi vigila sull’andamento della coda e su eventuali furboni che, ritenendoci distratti, tentano il colpo,di passarci davanti, e un’altra parte (la maggior parte) di noi è intenta nel leggere e imparare qualcosa di nuovo. Questo ci consente anche di cambiare la nostra percezione dell’attesa, trasformando un senso di fastidio in una nuova sensazione di opportunità.
In attività meccaniche utilizza un lettore audio
A rigore questo non è un trucco per risparmiare tempo, ma per rendere produttivo il tempo dedicato ad azioni più o meno meccaniche, con cui magari è utile un certo grado di attenzione, ma possiamo anche dedicare energie e utilizzare il contesto in modo produttivo.
codaLe attività in questione sono: guidare in modo tranquillo su strada non trafficata e magari conosciuta (il classico è l’itinerario di lavoro); stirare;  lavare i piatti; fare le pulizie. Sconsiglio le attività nella natura, in quanto è bene sconnettersi da tutto quando si è in un bosco, in riva alla spiaggia o in montagna e dedicarsi a percepire la realtà circostante e, attraverso questa, quella interiore.
Durante questi momenti può essere molto utile ascoltare con le cuffiette dei contenuti utili alla nostra crescita, come conferenze, corsi, seminari o le stesse nostre note vocali per riflettere e trovare nuove connessioni. Utilissimo abbonarsi a qualche podcast di nostro gradimento e scaricare sul lettore i contenuti da ascoltare con calma.
In conclusione
Sicuramente molti di voi hanno molto da insegnare anche a me rispetto alla possibilità di utilizzare il tempo per la nostra crescita, anche se questo non vuol dire automaticamente crescere: ma per questo è necessario avere obiettivi e capacità di gestire se stessi per poterli raggiungere. Ma non andrò oltre, dato che questo blog si occupa di altro. 

POST PIU' POPOLARI

IMMAGINI DEL BUONGIORNO E DI BUONA SERATA

AFORISMI: CITAZIONI E PENSIERI , E FRASI D'AMORE, DI VITA, DEL CUORE.

AFORISMI E CITAZIONI: REGALA LA TUA ASSENZA A CHI NON Dà VALORE ALLA TUA PRESENZA