CINQUE ERBE NATURALI PER CHI HA LA PRESSIONE ALTA




La pressione alta è diventata un problema di salute dilagante al giorno d’oggi. Nei soli Stati Uniti, 70 milioni di adulti sono in questa condizione, in altre parole, uno su ogni tre adulti.


Solo la metà di tale percentuale si tengono sotto controllo. Circa un terzo degli adulti americani hanno una situazione di pre-ipertensione, che è la pressione del sangue che si trova in una gamma più alta, ma non ancora HBP. Questo disturbo costa negli Stati Uniti 46 miliardi di $ l’anno, compreso il costo dei servizi di assistenza sanitaria, i farmaci,
il trattamento, e la perdita di giorni lavorativi.

Questa malattia ha causato circa 1.000 morti al giorno nel 2013. (2)

Cos’ è la pressione alta?


HBP è il nome per la pressione alta del sangue nelle arterie. Ciò può accadere per via di due fattori principali, in modo separato o insieme.

  • Il cuore pompa il sangue con un eccesso di forza
  • I piccoli vasi sanguigni del corpo chiamati arteriole si restringono. Questo fa sì che il flusso di sangue esercita una maggiore pressione contro la parete del vaso.

La pressione sanguigna misura la quantità di forza che il cuore usa per pompare sangue in tutto il corpo. La pressione può essere determinata

  • dalla quantità di forza usata,
  • il volume di sangue pompato, e
  • la flessibilità e la dimensione delle arterie.

Il corpo umano è durevole e in grado di tollerare la pressione arteriosa alta, ma solo per qualche mese o fino a pochi anni. Alla fine, il cuore si può ingrandire, che è un importante contributo per insufficienza cardiaca. Questa pressione può anche danneggiare i vasi sanguigni nei reni, cuore, cervello e occhi.

Cause della pressione sanguigna alta


Il tipo più comune di HBP è chiamata ipertensione primaria. Questo è quando i medici non possono identificare una causa particolare. I ricercatori hanno trovato alcuni fattori genetici che giocano un ruolo in questa condizione, come

  • i geni che influenzano il controllo della pressione sanguigna e
  • geni che causano le anomalie del sistema nervoso simpatico.

L’ipertensione secondaria è di solito creata da una condizione medica di base o di altri fattori, come i farmaci. Questi casi rendono l’ipertensione difficile da controllare. Ciò comprende:

  • Il diabete di tipo 1 e 2
  • Malattie renali
  • Difetto di nascita in aorta, (l’arteria principale del cuore)
  • Patologie endocrine

I farmaci che aumentano o peggiorare HBP esistenti, come ad esempio:

  • I corticosteroidi
  • farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS), tra cui l’ibuprofene (generica, Advil, Motrin), naproxene (generica, Aleve), e Aspirina
  • contraccettivi orali (pillola anticoncezionale)

Fattori di rischio


  • Età e sesso – Gli uomini oltre i 45 e donne oltre i 55 anni hanno un aumentato rischio di HBP.
  • L’ipertensione è anche sta diffondendo per adolescenti e bambini, che colpisce più ragazzi rispetto alle ragazze.
  • Storia famigliare
  • Obesità
  • Apnea ostruttiva del sonno



Un altro fattore è lo stile di vita che include:

  • Fumo
  • Il consumo di eccesso di sodio e di potassio troppo poco
  • L’uso cronico di alcol
  • Vita sedentaria
  • Lo stress cronico, soprattutto quando si porta a fattori precedenti.



Il danno dei trattamenti farmacologici


Ci sono molte opzioni per il trattamento farmacologico per la pressione alta, tra cui i diuretici, beta bloccanti, inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE), bloccanti del recettore dell’angiotensina (ARB), calcio-antagonisti (CCB).

Tuttavia, questi farmaci possono far peggiorare la condizione del paziente peggiorando la malattia stessa, che normalmente ha sintomi.

Diuretici


Trattamento: i diuretici aiutano i reni che espellono l’eccesso di acqua e sale nel corpo. Essi sono di solito il primo farmaco consigliato quando sorgono problemi di pressione sanguigna.

Marche dei farmaci: Ci sono tre tipi di diuretici tra cui:

  1. I diuretici tiazidici – idroclorotiazide (hydrodiuril), clorotiazide (Diuril), chlorthalidone (Thalitone, Clorpres), methyclothiazide (Enduran), indapamide (Lozol), Bendroflumethiazide (Naturetin), e Metolazone (Zaroxolyn)
  2. Diuretici risparmiatori di potassio – spironolattone (Aldactone, generico), amiloride (Midamor, generico), e triamterene (Dyrenium, generico)
  3. Diuretici dell’ansia – bumetanide (Bumex, generico), acido etacrinico (Edecrin, generico), furosemide (Lasix, generico), e torsemide (Demadex, generico)

Complicazioni:

Quelli per l’ansia e diuretici tiazidici diminuiscono l’assorbimento di potassio nel corpo, che aumenta il rischio di disturbi del ritmo cardiaco. In alcuni casi, questo ha portato a un arresto cardiaco.
I diuretici tiazidici possono aumentare i livelli di zucchero nel sangue, la 
disfunzione erettile, ed elevati livelli di acido urico, e, eventualmente portare alla gotta.

Effetti collaterali:


  • Fatica
  • La depressione e irritabilità
  • Incontinenza urinaria
  • Calo del desiderio sessuale



I beta-bloccanti


Trattamento: I beta-bloccanti sono un aiuto rallentando la frequenza cardiaca e ridurre la pressione sanguigna.

marche Farmaci: propranololo (Inderal), acebutololo (Sectral), atenololo (Tenormin), metoprololo (Lopressor), betaxololo (Kerlone), carteololo (Cartrol), nadololo (Corgard), timololo (Blocadren), penbutololo (Levatol), pindololo ( Visken), carvedilolo (Coreg), e nebivololo (Bystolic).

Complicazioni:


  • Assunzione improvvise possono aumentare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna che può causare angina o un attacco di cuore.
  • beta-bloccanti non selettivi possono restringere le vie aeree bronchiali, ritenendo questo farmaco inadatto per le persone con asma, enfisema o bronchite cronica.
  • In combinazione con un diuretico, il rischio di diabete aumenta.

Effetti collaterali:


  • Stanchezza e letargia
  • Sogni vividi e incubi
  • Depressione
  • Perdita di memoria
  • Vertigini e stordimento
  • Ridotte facoltà mentali
  • Freddezza alle estremità (gambe, braccia, dita dei piedi, e le mani)
  • Calo del desiderio sessuale



Inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE)


Trattamento: ACE-inibitori allargano i vasi sanguigni e diminuire il carico di lavoro complessivo del cuore, trattando in tal modo l’alta pressione sanguigna.

marche Farmaci: Captopril (Capoten, generico), quinapril (Accupril, generica), enalapril (Vasotec, generico), perindopril (Aceon, generico), benazepril (Lotensin, generico), ramipril (Altace, generico), e lisinopril (Prinivil, Zestril, generico).

Effetti collaterali:


  • Bassa pressione sanguigna
  • Tosse irritante
  • Inadatti in caso di gravidanza

Effetti collaterali meno comuni


  • Aumentare la ritenzione di potassio nei reni. Elevati livelli di potassio possono causare l’arresto cardiaco. Questo sintomo è stato trovato in pazienti con malattie renali.
  • Granulocitopenia, una riduzione estrema dei globuli bianchi, rendendo il paziente più a rischio di infezione
  • Grave reazione allergica con gonfiore degli occhi, della bocca, e può chiudere la gola.

Recettore dell’angiotensina (ARB bloccanti)


Trattamento: ARB allargano i vasi sanguigni e abbassare la pressione sanguigna.

marche Farmaci: Losartan (Cozaar, Hyzaar, generico), Candesartan (Atacand), il telmisartan (Micardis), olmesartan (Benicar), valsartan (Diovan), eprosartan (Teveten), irbesartan (Avapro), e azilsartan (Edarbi).

Effetti collaterali:


  • Bassa pressione sanguigna
  • Vertigini e stordimento
  • I livelli di potassio sono eccessivi
  • Sonnolenza
  • Congestione nasale
  • Inadatti in caso di gravidanza



calcio-antagonisti (CCB)


Trattamento: CCB aiuta a rilassare i vasi sanguigni.

marche Farmaci: Diltiazem (Cardizem, Dilacor), felodipina (Plendil), amlodipina (Norvasc), isradipina (DynaCirc), nicardipina (Cardene), verapamil (Calan, Isoptin, Verelan), nisoldipina (Sular), e nifedipina (Adalat, Procardia ).

Effetti collaterali:


  • Gonfiore nei piedi
  • Stipsi
  • Stanchezza
  • La disfunzione erettile
  • Gengivite
  • Eruzione cutanea
  • Interazioni con il cibo (la maggior parte con pompelmo o prodotti come le arancie Siviglia) (3)

Erbe: l’alternativa naturale per trattare la pressione alta


1. Biancospino

 


[Youtube https://www.youtube.com/watch?v=NYFvm-YXN4o%5D
Biancospino è stato a lungo usato come rimedio per le malattie del cuore fin dal primo secolo. Si tratta di un arbusto spinoso comune che cresce alto fino a 5 piedi e cresce in piccoli, rosso, bianco, rosa. Piccole bacche chiamati Haws spuntano dopo i fiori. Biancospino contiene flavonoidi antiossidanti che aiutano a dilatare i vasi sanguigni, migliorare il flusso di sangue, e proteggere i vasi da eventuali danni. Le foglie e boccioli hanno dimostrato di avere più flavonoidi rispetto ai frutti di bosco. Uno studio ha scoperto che i partecipanti che hanno preso l’estratto di biancospino per 16 settimane hanno avuto la pressione sanguigna più bassa rispetto al placebo. (4)




2. Tiglio


Il tiglio è un’erba che proviene dagli alberi di tiglio. Da questi fiori è stato prodotto un tè nel corso  che nel corso della storia era usato per guarire questioni relative alla ansia. I fiori di tiglio contengono flavonoidi, olio volatile, e componente mucillagini, che lenire e ridurre l’infiammazione. Ha anche tannini che agiscono come astringente. Ha anche sostanze antispasmodiche, diuretiche, e proprietà sedative. (5)



3. Achillea millefoliu  

L’achillea era una popolare medicina in  Europa. Essa contiene flavonoidi, sostanze chimiche a base di piante che aumentano l’acidità di stomaco e saliva per migliorare la digestione. Può anche rilassare i muscoli lisci a livello intestinale e dell’utero. L’achillea è un membro della famiglia asteracee, che è legato ai crisantemi e alla camomilla. I fiori, le foglie, gli steli e sono utilizzati in medicina. È stato scoperto che  abbassa la pressione sanguigna e può rafforzare gli effetti di farmaci per questo problema (6)

4. Vischio

Vischio ha delle ottime proprietà  per neutralizzare livelli di zucchero nel sangue in pazienti con diabete, oltre al trattamento delle malattie cardiovascolari. Anche può lenire il dolore artritico e reumatico. Le bacche reali di questa pianta sono velenose. Le foglie, tuttavia, sono ricchi di effetti curativi. (7)



5. Hibiscus


Uno studio è stato fatto su partecipanti di sesso maschile di età compresa tra 30 ei 65 anni, dove hanno consumato 250 ml di tè ibisco dopo una prima colazione ad alto tasso di grasso. Il gruppo placebo ha bevuto solo acqua. I ricercatori hanno notato il miglioramento nella pressione sanguigna e l’infiammazione in chi aveva assunto l’isbico in confronto ai volontari che hanno bevuto il placebo. Speravano che questo studio potesse portare a utilizzare questa erba per prevenire e curare le malattie cardiovascolari. (8)

 Tè per salute del cuore


Queste erbe sono efficaci nel favorire la pressione corretta del sangue in vari modi. Alcuni nel dilatare i vasi sanguigni periferici, aumentando così le dimensioni complessive della struttura cardiovascolare. Alcuni aiutano i reni a far passare più acqua, riducendo così il contenuto di fluido nel sistema. Altri normalizzando l’attività del cuore, diminuendo in modo sicuro la forza con cui il sangue viene pompato attraverso il corpo.

Ecco come si può fare la propria birra di biancospino, tiglio, vischio e tè achillea.

A seconda di quanto si vuole fare in una sola volta, regolare la formula di conseguenza.

Biancospino – 2 parti
Tiglio – 2 parti
Achillea – 2 parti
Vischio – 1 parte

Bere questo tè tre volte al giorno per ottenere risultati ottimali.

Utilizzando questa miscela per un periodo di tempo sufficiente, la pressione sanguigna tornerà al livello normale. Questa bevanda sarà tranquillamente tornare la pressione sanguigna a un livello normale, senza artificiale deprimere il sistema. Le erbe possono solo normalizzare e non abbassare la pressione sanguigna a livelli eccessivi. (1)



Fonte:


(1) Hoffman, D. Holistic Herbal. Hoffman, D. The Circulatory System. London, Great Britain. HarperCollinsPublishers. 1983. 

(2) CDC. High Blood Pressure Facts http://www.cdc.gov/bloodpressure/facts.htm Updated: February 15, 2015. Accessed: October 19, 2016.

(3) Simon, H, MD.  University of Maryland Medical Center. High blood pressure. http://umm.edu/health/medical/reports/articles/high-blood-pressure Reviewed: May 22, 2012. Accessed: October 20, 2016.

(4) University of Maryland Medical Center. Hawthorn. http://umm.edu/health/medical/altmed/herb/hawthorn Reviewed: January 2, 2015. Accessed: October 20, 2016.

(5) University of Maryland Medical Center. Linden. http://umm.edu/health/medical/altmed/herb/linden Reviewed: January 2, 2015. Accessed: October 20, 2016.

(6) University of Maryland Medical Center. Yarrow. http://umm.edu/health/medical/altmed/herb/yarrow Reviewed: June 26, 2014. Accessed: October 20, 2016.

(7) Bonsu, A.K. Mistletoe Treats Cardiovascular Diseases http://www.atboradianthealth.com/en/?p=69 Published: June 10, 2011. Accessed: October 21, 2016.

(8) Lovegrove, J. Impact of Hibiscus on Cardiovascular Disease Risk (PHYTOVAS).University of Reading.NCT02165553 https://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT02165553 Updated: September 4, 2015. October 21, 2016.



Healthy Holistic Living 






MACRO

Etichette

Mostra di più

POST PIU' POPOLARI